Andrea Bocelli: concerto a Portofino nel weekend

Il cantante lirico si esibirà nella piazza di Portofino, dinanzi ad un pubblico di 400 persone e alle telecamera dell'emittente americana Pbs.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 8 agosto 2012 17:03

Portofino si trasforma in un set cinematografico per il concerto di Andrea Bocelli. L’evento si terrà questo fine settimana nella piazza del borgo. Un maxi concerto che verrà registrato dalla Pbs, famosa tv pubblica americana. In occasione dell’evento musicale, l’antico borgo marinaro si è tramutato in un set cinematografico a cielo aperto, con un teatro che conta 400 posti a sedere, tutti rigorosamente a invito.

Angelo Berlangieri, assessore al turismo della Regione Liguria ritiene che in periodo di Spending review non è da tutti poter offrire un concerto a costo zero alla tv pubblica americana. Una straordinaria opportunità per promuovere l’immagine della Liguria nel mondo.

L’evento è stato messo in piedi dal Comune di Portofino e dalla Sugar Music. Come è ovvio che sia, uno spettacolo di queste proporzioni porterà sicuramente ben più di un problema logistico al borgo, anche se, tra spese e incassi, il saldo finale sarà sicuramente positivo per l’intera regione Liguria.

Il cantante italiano con questo favoloso concerto andrà a bissare il successo della sua performance a New York in Central Park.

Insomma due piccioni con una fava per Portofino e la Regione Liguria, che avranno l’opportunità di regalare un concerto strepitoso ai residenti e ai tanti turisti in zona e al contempo, potranno promuoversi gratuitamente in ogni angolo del pianeta, grazie alla presenza delle telecamera di Pbs.

Un ritorno d’immagine importante, assicurato dalla popolarità di Andrea Bocelli, una delle star italiane più famose al mondo.

Non a caso,  l’ Assessore al Turismo della Regione Liguria, si è espresso più che positivamente sul concerto di Andrea Bocelli. A suo parere, a fronte di qualche piccolo problema urbanistico e logistico, la località di Portofino e l’intero territorio ligure finiranno per accrescere il proprio bacino d’utenza turistico. Difficile dargli torto, alla fine dei giochi “l’internazionalità” finisce sempre col pagare. Insomma a Portofino ci hanno visto lungo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti