Arezzo Wave: Giovanni Lindo Ferretti in concerto alle 7 del mattino

Giovanni Lindo Ferretti si è esibito alle 7 del mattino di stamani per l'Arezzo Wave. Il Festival chiuderà i battenti stasera.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 15 luglio 2012 19:55

L‘ultima giornata dell’ ArezzoWave, ha preso il via stamani alle 7 del mattino, dinnanzi ad un pubblico di 500 intrepidi. La location è stata la medesima dello scorso anno, quando il Festival ricomparve in città per festeggiare il suo anniversario.

Peccato però che l’orario non è quello consueto serale degli eventi rock, ex leader dei C.S.I e dei C.C.P. Svegliarsi così presto la domenica mattina è un sacrificio per chiunque, anche per i fan di Ferretti, senza contare che sono molti i reduci da una nottata di musica del giorno prima.

Non sono stati pochi quelli che hanno deciso di dormire sul luogo del concerto, adagiandosi sul prato muniti di sacco a pelo. Per fortuna l’evento non è andato deserto, grazie agli intrepidi che hanno deciso di dormire in strada, coloro che hanno passato qualche ora nel loro letto e i reduci dall’Elettrowave.

Un Ferretti che, nonostante l’ora, è apparso in splendida forma. Mani in tasca per tutto il concerto, un leggio dinnanzi a lui e la compagnia dei suoi fedelissimi a violino e chitarre: Luca Rossi e Ezio Bonicelli.

Qualcuno ha trovato persino la forza di ballare, nonostante l’ora e i postumi della notte precedente. Ferretti ha ricordato la sua prima volta all’Arezzo Wave, rimasto alla memoria per le polemiche, dato che l’artista non volle cantare le canzoni richieste da Valenti, finendo subissato dai fischi.

La performance si è conclusa dopo svariati bis. Per la serata finale di stasera, è atteso il concerto della Bandabardò. Una degna conclusione per uno dei Festival più interessanti del belpaese, che sembra migliorare di anno in anno, anche grazie alla presenza di eventi non musicali.

L’edizione di quest’anno (la 26esima) ha proposto un mix di grandi nomi, oltre a talenti emergenti della musica nostrana e eventi teatrali, letterari, dedicati al fumetto, alla danza e alle nuove arti.  Vi è inoltre stato spazio anche per i bambini e per una nuova sezione interamente dedicata alla spiritualità.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti