Cesare Cremonini: ad Ottobre al via il tour

L'ex cantante dei Lunapop pronto con le nuove date per presentare il suo ultimo disco.

di Dario Russo 10 agosto 2012 23:49
Cesare Cremonini (Luna Pop)

Tutti lo hanno conosciuto come il cantante dei Lùnapop, ma anche da solista il successo non è mancato. Con la pubblicazione dell’ultimo album intitolato “La teoria dei colori” (a quattro anni di distanza da “Il primo bacio sulla luna”), il bolognese Cesare Cremonini torna in giro per l’Italia. Nel mese di Ottobre si esibirà il 26 al PalaOlimpico di Torino, il 27 al Mediolanum Forum Assago a Milano e il 30 al 105 Stadium di Genova. Le date per novembre, invece, saranno il 3 al Palaevangelisti di Perugia, il 4 presso l’Obihall di Firenze, il 6 al Palasport Forum di Pordenone, il 7 al Gran Teatro Geox di Padova, il 9 al Paladozza di Bologna, il 10 al 105 Stadium di Rimini, il 13 al Palalottomatica ed infine il 15 presso il Palapartenope di Napoli.

Per i concerti, naturalmente, il cantante porterà i brani dell’ultimo disco ma si attendono anche i vecchi successi e sopratutti i pezzi dei Lùnapop che hanno dato il via alla sua splendida carriera.

…Squérez?” unico album dei Lùnapop, pubblicato nel 1999, fu un successo senza precedenti, con oltre un milione di copie vendute. Il disco portò innumerevoli riconoscimenti; giusto per citarne qualcuno si ricorda nel 2000 il Telegatto come rivelazione dell’anno e come miglior album , la vittoria al Festival Bar con “Qualcosa di Grande” e il premio come miglior band agli Italian Music Awards.

Da solista, Cremonini, trova la sua affermazione con “Bagus” del 2002 e da questo punto la sua carriera sarà tutta in salita dove riceverà consensi dalle vendite dei propri dischi e riscontri positivi dalla critica, raggiungendo acclamazioni come il premio Lunezia nel 2003 per il brano PadreMadre, il Venice Music Awards per il miglior album nel 2009, premio per il miglior testo del 2008 dal settimanale Sorrisi e Canzoni con Figlio di un re e il Premio MTV The Summer Song 2010 con la canzone Mondo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti