David Gilmour torna in concerto a Pompei dopo 45 anni – info e prezzi

David Gilmour, storico ex frontman dei Pink Floyd, torna in concerto nell'antico teatro di Pompei per due eventi destinati a catalizzare l'attenzione di tutto il mondo

di Simona Vitale 20 marzo 2016 12:01

David Gilmour in concerto: un evento che di sicuro è destinato ad interessare tutti gli amanti della buona musica, quella capace davvero di resistere agli anni in nome della bellezza ed autenticità assoluta. Il frontman leggendario dei Pink Floyd torna in concerto all’anfiteatro degli scavi di Pompei dopo ben 45 anni da quel lontano 1971. Due concerti, il 7 e l’8 luglio, per un massimo di 2.500 spettatori ad evento. Da quell’anno, così lontano alla memoria, nessun altro concerto ha avuto luogo nel magico e antico teatro. L’evento eccezionale è testimoniato anche dal costo elevato dei biglietti. Parliamo di ben 300 euro a biglietto ed un acquisto di massimo due biglietti a persona per evitare il fenomeno del bagarinaggio. Le prevendite cominceranno il 22 marzo alle 13 sul sito DavidGilmour.com e su ticketone.it.

Gilmour ha espresso tutta la sua felicità per questa grande opportunità e gradito ritorno: “Voglio ringraziare il Ministero delle Attività Culturali per avermi dato l’opportunità di esibirmi ancora in questo luogo storico e fantastico. Suonare qui nel 1971 è stato davvero unico e non vedo l’ora di tornare. Questa volta è persino più speciale perché ci sarà un pubblico”.

Il ministro Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali, ha sottolineato l’importanza dell’evento che darà rinnovata importanza anche ai famosi scavi: “Gilmour torna a suonare in uno scenario di fascino e bellezza unico al mondo con lui il mito dei Pink Floyd rivive a Pompei. Sarà un concerto imperdibile”. Parole di elogio e apprezzamento anche da parte del soprintendente Massimo Osanna che considera “un evento straordinario che la Soprintendenza e il Ministero hanno fortemente voluto. Pompei, mai come ora nel pieno della sua rinascita, e’ pronta ad accogliere questo grande artista che con la sua band ha segnato la storia della musica di questo secolo e allo stesso tempo ha lasciato il suo segno profondo nel sito”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti