Duran Duran: nuovo disco e altri progetti

Un nuovo album per il gruppo inglese, che dopo la crisi del 2011 e il conseguente rischio scioglimento, sembra intenzionata a tornare alla grandissima.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 4 agosto 2012 22:58

I Duran Duran non sembrano aver alcuna intenzione di ritirarsi. La pensione è ancora lontana per la band. La registrazione del nuovo album dovrebbe dunque iniziare nel 2013.

La band ha rischiato di smettere nel 2011, a seguito dei problemi vocali registrati da Simon Le Bon. Intervistato sulla questione, Roger Taylor, il batterista della band, dichiarò a Sky Uk che a tutti loro sembrava di trovarsi dinanzi alla fine di un ciclo, dopo 30 anni di successi.

Un periodo veramente fosco, anche perchè i Duran Duran non avevano alcuna intenzione di sostituire Simon Le Bon. Per fortuna tutto poi è andato per il verso giusto e ad oggi, tutti i componenti del celebre gruppo godono di ottima salute e desiderano portare avanti il proprio progetto musicale.

La forza non manca, così come la passione. Stando a quanto dichiarato all’agenzia Bang, i Duran Duran non vedrebbero loro di iniziare a lavorare al nuovo disco. Taylor ha svelato che sarebbe già stato tutto pianificato e difficilmente l’album si concluderà nel 2013, anche se la speranza è che questo venga concluso nel più breve tempo possibile.

Di recente la band inglese ha pubblicato “A diamond in the mind”, un dvd – blu ray, riguardante il concerto dello scorso dicembre 2011 tenutosi nella città di Manchester.

Nel dvd sono contenuti i brani: Return To Now; Before The Rain; Planet Earth; View To A Kill; All You Need Is Now.

Al momento non si hanno molte informazioni a riguardo, tuttavia è lecito sperare che l’album verrà alla luce quanto prima.

Nonostante la non più tenera età dei componenti dei Duran Duran, la grinta e la passione sembra essere quella di un tempo. I fan che attendono un nuovo album del gruppo inglese sono veramente tanti,  a testimonianza di ciò anche le ragguardevoli vendite dell’ultimo dvd. Non resta che attendere il prossimo anno.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti