Ian Anderson: ritorno in Italia per i 40 anni di Thick as a Brick

Il flautista dei leggendari Jethro Tull ritorna per tre tappe che si preannunciano già da tutto esaurito

di Dario Russo 9 agosto 2012 22:10
Ian Anderson

Quarant’anni dopo lo storico LP “Thick as a Brick”, il celebre flautista della band rock progressive dei Jethro Tull, tornerà in Italia per far rivivere le emozioni del leggendario concept album. Dopo le date soul out di Torino e Milano, avute a Maggio e Giugno, il celebre polistrumentista riporterà nel nostro paese il Thick as a Brick 1 & 2 World Tour, dove farà rivivere le emozioni del disco e il seguito da lui creato per la EMI nel 2012.

Ian Anderson sarà in Italia Venerdì 30 Novembre a Padova presso il Gran Teatro Geox, il 3 Dicembre al Gran Teatro di Roma ed infine il 4 Dicembre al Palapanini di Modena.

Ian Anderson verrà accompagnato da molti dei suoi musicisti storici come John O’Hara alle tastiere, David Goodier al basso, Florian Opale alla chitarra, Scott Hammond alla batteria e infine la new entry del cantante Ryan O’Donnell.

Considerato uno dei lavori migliori dei Jethro Tull, Thick as a Brick uscì il 18 Febbraio 1972 e si posizionò nelle classifiche di tutto il mondo arrivando quinto in UK e primo negli Stati Uniti e in Italia. LP fu il quinto lavoro discografico della band e arrivò un anno dopo Aqualung del 1971 (altre grande successo) è decretò l’immortalità musicale della formazione, occupando un posto di primissimo ordine nel contesto prog degli anni ’70 (basti pensare che sempre nel 1972, uscirono “Foxtrot” dei Genesis e “Three Friend” dei Gentle Grant, giusto per citarne alcuni).

Per il pubblico italiano, queste date saranno sicuramente da non perdere e dopo aver apprezzato Ian Anderson alla Prog Exhibition di Roma, insieme alla Premiata Forneria Marconi, l’occasione di poterlo risentire dedicandosi esclusivamente al proprio repertorio, è un’occasione troppo ghiotta da lasciasi scappare. Ecco perché la caccia al biglietto è già cominciata e considerando il tutto esaurito delle volte precedenti, tra i fan c’è chi spera in un’altra data aggiuntiva.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti