Il Maggio Fiorentino alla conquista del Sud America

Tour in Sud America per il Maggio Musicale Fiorentino. Previsto il sold out per la maggior parte degli appuntamenti musicali.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 1 agosto 2012 22:16

Il Maggio Fiorentino sarà l’ambasciatore della cultura italiana all’estero. Saranno sei le città di quattro diverse nazioni per un totale di 11 concerti.

Il Maggio Musicale Fiorentino aprirà le danze fra qualche giorno in Sudamerica: Santiago del Cile, Montevideo, Buenos Aires, San Paolo, Paulina, Rio de Janeiro. Qui verranno proposti tre filoni musicali: italiano, mitteleuropeo, autoctono. Una tournèe che va a completare le celebrazioni in onore di Amerigo Vespuci.

Il team del Maggio Musicale si compone di 120 persone. Si tratta di una delle più importanti istituzioni del panorama culturale italiano, anche per ciò che concerne la cultura e la diplomazia, almeno in base a quanto ha asserito Lorenzo Ornaghi, ministro dei Beni Culturali, nel corso della conferenza stampa indetta per la presentazione dell’evento, a cui era presenta anche Salvatore Nastasi, direttore generale per lo Spettacolo dal Vivo.

Tra i partecipanti, anche Dario Nardella, vicesindaco di Firenze e Francesco Colombo, sovraintendente del Maggio Musicale Fiorentino

Ornaghi ha posto in evidenza il fatto che questi eventi sono di fondamentale importanza per la cultura italiana, dato che danno lustro all’Italia in territorio straniero.

A dimostrazione di ciò, la presenza del corpo diplomatico dei paesi ospitanti ai concerti del Maggio Musicale Fiorentino.

Senza contare che ogni appuntamento finisce col registrare il tutto esaurito, nonostante il prezzo tutt’altro che abbordabile, visto che le performance avvengono per la maggior parte nei teatri.

Tra i tanti comunque anche un concerto gratuito, il 17 agosto a piazza San Martin a Buenos Aires, alle ore 13.00.

Insomma un’estate di grande musica per il “made in Italy” alla conquista del Sud America. Sold out o non sold out, di certo il “made in Italy” finirà per imporsi, facendo la parte del leone anche nel mondo musicale. Del resto si sa che il Sud America è territorio di conquista (musicalmente parlando) per i colori italiani.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: concerti
Commenti