R.E.M.: in uscita una speciale edizione del disco “Document”

Uno degli album più importanti della band statunitense, riproposto dopo 25 anni dalla sua uscita.

di Dario Russo 27 agosto 2012 15:38
Michael Stipe

Ci sono band che lasciano il segno e quando si sciolgono la cosa non passa di certo inosservata. Una di questa sicuramente è quella dei R.E.M. che hanno dato l’addio alla musica nel 2011. Il canto del cigno per questa formazione arriva con Collapse into Now (quindicesimo disco studio) da cui fu estratta Überlin e dove erano presenti grandi nomi della musica internazionale come Eddi Vedder (voce dei Pearl Jam) e Patti Smith. Una carriera fatta di grandi successi e canzoni capolavoro come Losing My Religion che rimarrà un evergreen intramontabile.

Dato il grande numero di fan, di più generazioni e sparsi in tutto il mondo, ecco che verrà ripubblicato il 25 settembre Document, l’album che i R.E.M. produssero nel 1987. La versione di base della ripubblicazione è rappresentata da un doppio CD; uno di questi con la registrazione di un concerto tenuto dalla band ad Utrecht (Olanda) il 14 settembre del 1987. L’album presenta brani straordinario quanto storici come The One I love e It’s the end of the world as we know it (and I feel fine), ripresa anche da Luciano Ligabue nella versione italiana con A che ora è la fine del mondo? .

Il gruppo formatosi ad Athens in Georgia (Stati Uniti) il 5 aprile del 198o ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo, esordendo per la prima volta nel 1982 con Chronic Town, il loro primo disco studio. Da quel momento un successo dopo l’altro con una lunghissima e fortunatissima produzione musicale, accompagnata spesso dall’impegno politico; un esempio su tutti fu la pubblicazione di Final Straw, brano scritto nel 2003 contro l’amministrazione Bush e contro l’attacco statunitense in Iraq, senza dimenticare la partecipazione al Vote For Change, un tour di concerti svolto negli USA e ideato da Bruce Springsteen per spingere le persone a votare contro l’amministrazione Bush alle elezioni del novembre 2004.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: r.e.m.
Commenti