Smashing Pumpkins: “Mellon Collie…” Remastered

Ristampa celebrativa e monumentale dell'album più importante della carriera, "Mellon Collie & The Infinitive sadness".

di Khaino Zeitgeist 14 dicembre 2012 14:05

Gli Smashing Pumpkins sono sono stati indubbiamente una delle band più importanti del rock degli anni ’90. La scena indie di questi anni, volente ho nolente, paga pegno a Billy Corgan e soci, così come gli SP hanno pagato i loro tributi a Cure Joy Division. E’ innegabile.

Ma ultimamente, dopo la reunion del 2006, sembra che i detrattori e la critica tutta sia diventata impietosa nei confronti di Corgan e soci (quelli nuovi).
Dopo un album, Zeitgeist, del 2007, che segnava il ritorno sulle scene della band e che faceva pensare ad uno stato di grazia compositivo ancora vivo, la band si è cimentata i prove al di sotto della media, facendo un po’ rimpiangere la gloria che fu e Billy Corgan senbra ormai essere presente sulle testate più per le sue infelici dichiarazioni sui Radiohead che per meriti artistici.

Prima un blando tentativo di “reinventare” il concetto di discografia con una serie di pubblicazioni on line gratuite, a definizione che “gli album come li conosciamo, non hanno più motivo di esistere” – questo quanto dichiarato Corgan prima della pubblicazione di Teargarden by Kaleidyscope, opera incompiuta che voleva un EP pubblicato ogni 6 mesi, contenente le tracce precedentemente messe a disposizione sul sito ufficiale della band, una per volta.
Poi, quello che doveva essere, a detta del frontman, “un album senza album”, Oceania” (2012), che si è rivelato un normalissimo album.
Ora, forse per rinverdire e rivivere un glorioso passato (qualcuno ha detto semplicemente per “speculare”), arrivano le canoniche ristampe di tutto il catalogo, cominciate nel 2011 con la ristampa dell’esordio “Gish” ed arrivate al clamoroso album della consacrazione, “Mellon Collie & The Infinitive sadness“, originariamente pubblicato nel ’95 e che ha segnato la consacrazione, nonché l’inizio della disfatta degli Smashing Pumpkins.

Niente di più di una celebrazione di se stessi, diciamolo, con un mega-box dall’artwork risistemato e riveduto, l’album originale rimasterizzato, qualche dischetto di outtakes, B-sides e Demos, ed un DVD (forse la parte più interessante del combo) con un “Live at Brixton Academy”  del ’96.
Sicuramente un oggetto molto interessante per i fan dello zoccolo duro, e per i collezionisti, ma diciamocelo, niente di più di una bella confezione per una bella auto-commemorazione.

La monumentale Tack List:
(CD1 – Dawn to dusk)
“Mellon collie and the infinite sadness”
“Tonight, tonight”
“Jellybelly”
“Zero”
“Here is no why”
“Bullet with butterfly wings”
“To forgive”
“Fuck you (an ode to no one)”
“Love”
“Cupid de locke”
“Galapogos”
“Muzzle”
“Porcelina of the vast oceans”
“Take me down”

(CD2 – Twilight to starlight)
“Where boys fear to tread”
“Bodies”
“Thirty-three”
“In the arms of sleep”
“1979”
“Tales of a scorched earth”
“Thru the eyes of ruby”
“Stumbleine”
“X.Y.U.”
“We only come out at night”
“Beautiful”
“Lily (my one and only)”
“By starlight”
“Farewell and goodnight”

“CD3 – (Morning tea)
“Tonight, tonight (strings alone mix)”
“Methusela (Sadlands demo)”
“X.Y.U. (take 11)”
“Zero (synth mix)”
“Feelium (Sadlands demo)”
“Autumn Nocturne (sadlands demo)”
“Beautiful (loop version)”
“Ugly (Sadlands demo)”
“Ascending guitars (Sadlands demo)”
“By starlight (Flood rough)”
“Medellia of the gray skies (take 1)”
“Lover (arrangement 1 demo)”
“Thru the eyes of ruby (take 7)”
“In the arms of sleep (early live demo)”
“Lily (my one and only) (Sadlands demo)”
“1979 (Sadlands demo)”
“Glamey Glamey (Sadlands demo)”
“Meladori Magpie”
“Mellon collie and the infinite sadness (home piano version)”
“Galapogos (Instrumental/Sadlands demo)”
“To Forgive (Sadlands demo)”

(CD4 – High tea)
“Bullet with butterfly wings (Sadlands demo)”
“Set the ray to jerry (vocal rough)”
“Thirty-three (Sadlands demo)”
“Cupid de locke (BT 2012 mix)”
“Porcelina of the vast ocean (live studio rough)”
“Jellybelly (instrumental/pit mix 3)”
“The aeroplane flies high (turns left, looks right)”
“Jupiter’s lament (barbershop version)”
“Bagpipes drone (Sadlands demo)”
“Tonight, tonight (band version only, no strings)”
“Knuckles (studio outtake)”
“Pennies”
“Here is no why (Pumpkinland demo)”
“Blast (fuzz version)”
“Towers of rabble (live)”
“Rotten apples”
“Fun time (Sadlands demo)”
“Thru the eyes of ruby (acoustic version)”
“Chinoise (Sadlands demo)”
“Speed

(CD5 – Special tea)
“Mellon collie and the infinite sadness (nighttime version 1)”
“Galapogos (Sadlands demo)”
“Cherry (BT 2012 mix)”
“Love (Flood rough)”
“New waver (Sadlands demo)”
“Fuck you (an ode to no one) (production master rough)”
“Isolation (BT 2012 mix)”
“Transformer (early mix)”
“Dizzle (Sadlands demo)”
“Goodnight (basic vocal rough)”
“Eye (Soundworks demo)”
“Blank (Sadlands demo)”
“Beautiful (instrumental-middle 8)”
“My blue heaven (BT 2012 mix)”
“One and two”
“Zoom (7 ips)”
“Pastichio medley (reversed extras)”
“Marquis in spades (BT 2012 mix)”
“Tales of a scorched earth (instrumental/pit mix 3)”
“Tonite reprise (version 1)”
“Wishing you were real (home demo)”

(DVD)
“Tonight, tonight”
“1979”
“Zero”
“Here is no why”
“Thru the eyes of Ruby”
“Porcelina of the vast oceans”
“Jellybelly”
“Silverfuck”
“Disarm”
“Bulletwith butterfly wings”
“Fuck you (an ode to no one)”
“Muzzle”
“Cherub rock”
“X.Y.U.”

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti