Italia Loves Emilia: anche Sky paga il biglietto?

Solidarietà totale all'evento benefico di questa sera, dato che anche i giornalisti pagheranno i biglietti d'ingresso per il megaconcertone di Campovolo.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 22 settembre 2012 19:31

Italia Loves Emilia, è questo il nome dell’evento benefico che stasera si terrà a Campovolo. Un concerto per i terremotati, che potrà vantare un’immensa platea: si parla di oltre 150.000 biglietti venduti. Incassi da record per il concerto a favore della popolazione emiliana vittima del terremoto che nel maggio scorso a scosso l’Emilia Romagna.

I cancelli del pratone sono stati aperti alle 9 di stamani. Un’immensa schiera di gente ha affollato Campovolo già nelle prime ore del mattino, fra ragazzi impegnati a distribuire volantini dedicati all’evento benefico e uomini della polizia sparpagliati in ogni dove.

La maggior parte dei presenti hanno raggiunto Campovolo mediante bus e car sharing, tuttavia, le code originate sulle strade sono state veramente notevoli. Il giusto prezzo da pagare per ospitare un evento di tale portata, a maggior ragione per il fatto che si tratta di beneficenza.

I giornalisti accreditati, per rispetto alle vittime del terremoto e agli enormi sforzi organizzativi ed economici fatti per mettere in piedi un evento di tale portata, hanno pagato il biglietto d’ingresso come tutti gli altri, così come il prezzo del pernottamento della camera d’albergo.

In parole povere nessun favoritismo, una sensibilità quella verso le vittime del terremoto emiliano che ha raggiunto picchi insperati, finendo col piegare anche le ferre e indissolubili logiche del business. Se anche Sky paga il biglietto d’ingresso, non resta che applaudire.

E’ risaputo, infatti, che l’emittente satellitare trasmetterà l’evento in diretta su pay per view, al prezzo di dieci euro, sovvenzionando la causa con altri 160.000 euro ( stime approssimative). Il denaro ottenuto dalla vendita dei biglietti Primafila Sky per visionare l’evento in diretta, infatti, verrà interamente devoluto alle Associazioni onlus create per raccogliere fondi in favore delle vittime del terremoto.

Per ciò che concerne il concerto, i Big della musica impegnati saranno ben 13, al loro seguito oltre 70 musicisti. Ben 11 network radiofonici prenderanno parte all’evento condotto da Alessandro Cattelan.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti