Nel blu dipinto di blu / Volare, la canzone di oggi (VIDEO)

Il brano fu presentato da Domenico Modugno al Festival di Sanremo del 1958 e da quel momento il cantante salentino diventerà Mr Volare.

di Dario Russo 7 settembre 2012 16:08
Domenico Modugno - Nel blu dipinto di blu

Sono veramente poche le canzoni che sanno trasmetterti leggerezza e buon umore e che a distanza di decenni continua ad essere canticchiata da intere generazione. Nel blu dipinto di blu è una piccola gemma della musica leggera italiani, anzi è forse una delle canzoni che più rappresenta la tradizione musicale del nostro paese.

Domenico Modugno presentò il brano per la prima volta al Festival di Sanremo del 1958. Il successo fu qualcosa a dir poco sensazionale, con un riscontro commerciale enorme. La grande fama della canzone e del suo ritornello portarono Modugno a depositare la canzone in SIAE anche con il titolo di Volare. Nello stesso anno, la canzone partecipò anche all’Eurovision Song Contest, classificandosi in terza posizione.

Nel blu dipinto di blu / Volare, la canzone di oggi (VIDEO)

Il brano ebbe molto successo anche all’estero e come Domenico Modugno, in un intervista dell’epoca: “In una stazione radio del Michigan o dell’Indiana, chi si ricorda, arrivò un signore con il disco mio e lo mandò in onda: il giorno dopo si ebbero duemila telefonate di gente che voleva risentirlo. Lo rimandò in onda: il giorno appresso altre duemila telefonate. L’exploit di Volare nacque così.

Negli Stati Uniti fu prima nelle classifiche di vendita per ben per cinque  settimane con oltre 22 milioni di copie in tutto il mondo,  vantando innumerevoli cover come quella dei Gipsy Kings e David Bowie (solo per citarne qualcuna).

La Fonit (etichetta discografica di Modugno), sfruttando il successo sanremese decise di pubblicare quattro 45 giri uno diverso dall’altro. Sul lato A, naturalmente era sempre presente Nel blu dipinto di blu, mentre sul lato B furono incisi Nisciuno po’ sapé, Strada ‘nfosa, Vecchio Frac, Lazzarella; per queste ultime tre versioni, venne stampato un vinile di colore azzurro; delle vere e proprie piccole chicche per i collezionisti.

Su come sia nata la canzone, Migliacci (paroliere che aiutò Modugno) e Mr Volare hanno sempre avuto posizioni diverse. Il primo disse che si ispirò mentre guardava un quadro di Chagall, il secondo riportò che l’idea arrivò osservando il cielo dalla sua casa romana.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti