Pino Daniele: al via il “Tutta ‘nata storia – Live in Napoli”

Due live con la storica band di "Vai Mò" oltre alla presenza di Enzo Avitabile ed Enzo Gragnaniello.

di Dario Russo 18 ottobre 2012 0:06
Pino Daniele live

I campani stanno ancora sognando per il concerto che Pino Daniele ha tenuto a Cava dei Tirreni il 24 giugno 2011, suonando con il leggendario Eric Clapton. È passato oltre un anno da quella storica data, ma presto potranno continuare a sognare perché Pino Daniele tornerà per il “Tutta ‘nata storia – Live in Napoli”. Non il solito bel concerto del mitico chitarrista partenopeo , ma bensì un gran bel live con la storica band dello straordinario “Vai Mò” con Tullio De Piscopo alla batteria, James Senese al sax, Tony Esposito alle percussioni, Joe Amoruso alle tastiere e Rino Zurzolo al basso; ossia il fiore all’occhiello della musica Made in Naples.

Per le due date del 28 e 29 Dicembre previste al Teatro Palapartenope , Pino Daniele verrà anche accompagnato da Michael Baker (batteria), Gianluca Podio (piano), Elisabetta Serio (tastiere), oltre al fatto che ospiterà due artisti leggendari del panorama partenopeo come Enzo Avitabile ed Enzo Gragnaniello.

La prevendita online dei biglietti partirà dalle ore 11.00 del 18 Ottobre su www.ticketone.it. Poi il 20 ottobre, a partire dalle ore 12.00, i ticket saranno disponibili nella prevendite abituali di Go2. Chi comprerà il biglietto sul sito di ticketone avrà una card con sconti e convenzioni oltre al fatto che godrà dell’opportunità di assistere al soundcheck.

I partenopei, oltre che ascoltare gli ultimi successi, naturalmente si aspettano di sentire soprattutto gli album storici che hanno caratterizzato il sound del così detto “Neapolitan Power“.

Non è dato ancora conoscere la scaletta e tra i fan partiranno le solite scommesse sui brani che Pino Daniele interpreterà.
Una cosa però è certa, si tratterà di due serate di grande musica dato l’elevatissimo tasso artistico.

Ora non resterà che aspettare, sicuri che Pino riuscirà a regalare grandi emozioni facendo capire all’Italia  intera che Napoli non è solo una carta sporca, essendo sopratutto una città di musica… e che musica !!!

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti