Mario Biondi: in uscita “Sun” il nuovo album

Il disco è stato prodotto insieme a Bluey degli Incognito.

di Dario Russo 30 dicembre 2012 18:48

Il suo timbro di voce è inconfondibile ed è riuscito tenere alto il soul e il jazz nel nostro paese. Mario Ranno, in arte Mario Biondi, dopo cinque dischi di cui l’ultimo pubblicato nel 2011 con il nome “Due”, ritorna per gli amanti della buona musica con un nuovo progetto.

L’album in questione si intitola “Sun” e sarà presentato il 29 Gennaio. Il lavoro venne registrato due anni fa tra Milano, Londra, New York e Los Angeles. Il disco è stato prodotto dallo stesso artista siciliano insieme a con Jean Paul Maunick, ossia Bluey, leader della band britannica acid jazz degli Incognito.

Sun” appare come un lavoro molto interessante se si considerano soprattutto le collaborazioni di spicco con nomi come Chaka Khan che con Biondi ed Incognito, interpreta il brano “Lowdown” di Boz Scaggs, senza naturalmente dimenticare l’incisione del lavoro con i suoi validissimi musicisti.

Mario Biondi: in uscita “Sun” il nuovo album

Il progetto è stato anticipato dall’uscita del singolo “Shine on” scritta da Biondi, Massimo Greco e Jan Kincaid, batterista e tastierista del gruppo londinese Brand New Heavies.

L’attesa di “Sun” è decisamente alta dato che la splendida voce di Biondi è riuscita a trovare ottimi riscontri di critica e un gran consenso da parte del pubblico, convincendo tutti delle sue capacità fin da Handful of Soul, il suo primo album uscito nel 2006, dove tra le altre cose spiccava anche la presenza di Fabrizio Bosso alla tromba e quella di Gianluca Petrella al trombone. Un disco riuscitissimo che fu consacrato con il successo di This Is What You Are che in un primo momento fu pensato per il solo mercato nipponico, ma che arrivò in Europa grazie al dj inglese Norman Jay trasmettendo il brano durante il programma radiofonico alla BBC1, aprendo le porte a Biondi nel nostro continente.

Mario Biondi: in uscita “Sun” il nuovo album

Da quel momento una strada tutta in salita fatta di riconoscimenti, duetti e collaborazioni conquistando anche chi normalmente non era vicino alle sonorità del jazz e dello swing.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti