Tullio De Piscopo a Napoli per omaggiare Gegè di Giacomo

Il grande maestro suonerà - insieme ad altri artisti - per ricordare il leggendario batterista di Renato Carosone.

di Dario Russo 2 ottobre 2012 23:46
Maestro Tullio De Piscopo

Napoli è una città con una grandissima tradizione musicale e soprattutto vanta una storia di importanti batteristi e percussioni; su tutti un unico grande nome: Gegè Di Giacomo, leggendario batterista dell’immenso Renato Carosone.

Nipote del poeta Salvatore Di Giacomo, iniziò gli studi musicali fin da piccolissimo per poi arrivare al successo quando si unì a Carosone, presentandosi al provino senza strumento, chiedendo solamente una sedia, coltelli, forchette e bicchieri per poter suonare.

Per tutti è sempre stato il Buddy Rich italiano, altri invece hanno considerato Buddy Rich il Gegè Di Giacomo statunitense; ad ogni modo è entrato nella storia sia per la sua invidiabile tecnica che per la sua travolgente simpatia con il famosissimo: “Shhh… Canta Napoli” che accompagnava spesso i brani di Carosone.

Tullio De Piscopo a Napoli per omaggiare Gegè di Giacomo

Dal 1960, oltre alla batteria, continua la propria carriera da cantante, esordendo al Festival di Napoli nel 1961 con il brano Tutt’a famiglia, per poi ripresentarsi nel 1962 con la canzone Chin’ ‘e fuoco.

Per tale ragione, Napoli ricorda il celebre musicista con il “Do you remember Gegè?”, memorial nato nel 2009 che dopo un periodo di stop, ritorna in scena il 4 e 5 Ottobre al Teatro Bolivar di Napoli.

L’iniziativa fortemente voluta da Gennaro Barba nasce: “Per un fatto di cultura e per omaggiare uno dei più grandi batteristi d’Italia che ha saputo coniugare lo swing con la cultura partenopea”. Per la stessa ragione anche il maestro Tullio De Piscopo ha colto l’invito di Barba, ricordando quando su Radio Rai ascoltava alle 14:00 un programma di Renato Carosone, accompagnando – con le bacchette del padre – le canzoni trasmesse, suonando sul tavolo per emulare il grande Gegè.

Tullio De Piscopo a Napoli per omaggiare Gegè di Giacomo

L’edizione di quest’anno vedrà per la prima serata i batteristi emergenti del panorama partenopeo: Mauro D’ambrosio, Marco Barbato, Fulvio Liguori, Arianna Morabito, Stefano Spinelli, Francesco Borrelli, Walter Vivarelli, Alfonso Donadio, Marco Fazzari e Davide Montagna.

Mentre il giorno 5 sarà la volta di professionisti come Mariano Barba, Claudio Romano, Carlo Avitabile, Luciano Esposito, Peppe Landieri, Vincenzo Provvido e naturalmente Tullio De Piscopo.

Per gli amanti delle percussioni (e non solo), si tratterà sicuramente di un’occasione da non perdere.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti