Quintorigo Experience: nuovo album di cover per ricordare Hendrix

La band italiana celebra i 70 anni di Jimi Hendrix, tra Blues e R&B.

di Khaino Zeitgeist 5 dicembre 2012 22:56

Una premessa lasciatemela fare: non smetterà mai di mancarci John DeLeo.
Ecco, l’ho detto.
Nonostante questo, va riconosciuta ai Quintorigo, non solo l’immensa tecnica artistica, ma anche la capacità di rinnovarsi, anno dopo anno, disco dopo disco.

In occasione di quello che sarebbe stato il settantesimo compleanno del re indiscusso del Rock & Roll, Jimi Hendrix, la band ci da nuovamente prova di se con  “Quintorigo Experience“, pubblicato il 27 Novembre, un album di cover  assolutamente R&R nell’anima, seppur incentrato su sonorità decisamente Blues Soul.

14 tracce, tra le più conosciute e le più significative del repertorio di Hendrix riarrangiate magistralmente in chiave Black-Orchestra ed interpretate dalla calda e suadente voce di Moris Pradella,  nuovo vocalist del gruppo, che prende il posto di Luca Sapio, con cui la band aveva pubblicato “English Garden“, l’ultimo album di inediti del 2011, a sua volta impiantato nella band dopo l’addio della bella quanto brava Luisa Cottifogli, che rimpiazzò DeLeo dopo l’abbandono.

I Quintorigo, hanno saputo regalare allo zoccolo duro dei loro fans, che hanno continuato a seguirli negli anni, prima e dopo l’esordio “mainstream”  di Sanremo (nel 1999 con Rospo e nel 2001 con la celebre Bentivoglio Angelina) composizioni di spessore, se pur forse di nicchia, ed incursioni in vari generi, dal Rock al Reggae, dal Blues a Jazz, dalla Bossa all’Elettronica, senza mai perdere di mordente ed incisività. E se è pur vero che molti hanno preso l’abbandono di John DeLeo come uno scioglimento del gruppo, è anche vero che la band garantisce a chi è rimasto loro fedele qualcosa di sempre fresco.

Non mancano in quest’album collaborazioni importanti, come quella con Vincenzo Vasi (già al lavoro con Vinicio Capossela) e con Eric Mingus, figlio del celeberrimo contrabbassista Jazz Charles Mingus, a cui proprio i Quintorigo hanno dedicanto, nel 2008, un album di cover, “Quintorigo Play Mingus“.

Questa la tacklist di “Quintorigo Experience”:
“Foxy lady”
“Fire”
“Hey Joe”
“Angel”
“Spanish castle magic”
“The Star Spangled banner”
“Purple haze”
“Third stone from the sun”
“Voodoo intro”
“Voodoo child”
“Manic depression”
“Red house”
“Gypsy eyes”
“Up from the skies”

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti