Peppe Servillo e Solis String Quartet: in arrivo “Spassiunatamente”

Un disco omaggio a Napoli e ai suoi grandi interpreti come Renato Carosone, Raffaele Viviani e Libero Bovio.

di Dario Russo 12 ottobre 2012 22:41
Peppe Servillo

Se qualcuno afferma che la musica di una certa qualità sia morta, farà bene a ricredersi, dato che in circolazione ci sono ancora grandi artisti che lavorano sempre con professionalità e passione.

Tra questi c’è l’insuperabile Peppe Sevillo, già membro degli Avion Travel, con cui trionfò al Festival di Sanremo del 2000 con lo splendido brano Sentimento.

Sempre in piena attività artistica ecco che finalmente arriva “Spassiunatamente“, il nuovo disco di Peppe Servillo suonato insieme ai Solis String Quartet che dopo i numerosi live che li hanno visti insieme, trovano modo di omaggiare al meglio la canzone d’autore napoletana e  la cultura partenopea.

L’album verrà distribuito a partire dal 16 Ottobre e nasce da quella che Servillo e gli stessi Solis String Quartet, hanno reputato un vera e propria necessità, data l’importanza della memoria e il mantenimento delle tradizioni culturali.

Accade così che sarà possibile ascoltare brani della canzone partenopea che vanno da Raffaele Viviani a Libero Bovio, da Giovanni Ermete Gaeta fino a Renato Carosone.

Come ha dichiarato Servillo: “Il nostro intento è di approfondire la tradizione della canzone napoletana, che non è un museo, ma una cultura che va perpetuata, trasmessa”.

Peppe Servillo e Solis String Quartet: in arrivo “Spassiunatamente”

Di seguito ecco i brani che compongono l’album:

1) Napulitanata
2) Malinconico Autunno
3) Occhi perduti
4) ‘E fuglietielle
5) Nustalgia
6) Dicitincello vuje
7) ‘O festino
8) Dove sta Zaza’
9) ‘O guappo ‘nnammurato
10) Maruzzella
11) Che t’aggia di’
12) Esta’ (nun vogli fa niente)
13) ‘A serenata ‘e Pullecenella
14) Scetate

In più “Uocchie c’arraggiunate” e “Munasterio ‘e Santa Chiara” disponibili in versione digitale.

Il progetto, bello ed ambizioso, nasce comunque su una base solida, già supportata dal successo dei concerti che Servillo ha tenuto con il quartetto d’archi più famoso d’Italia che fino ed ora ha sempre collaborato con nomi importanti del calibro di  Edoardo Bennato, Giorgia, Claudio Baglioni, Gianna Nannini e Premiata Forneria Marconi (giusto per citarne qualcuno).

Per quanto riguarda Servillo, cosa dire? Con gli Avion Travel ha scritto canzoni memorabili ed è uno tra i musicisti che rende al meglio il valore della cultura partenopea.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti