Equipe 84: è morto Franco Ceccarelli

Il chitarrista è deceduto a Modena all'età di 70 anni.

di Dario Russo 21 dicembre 2012 22:17
Equipe 84 (complesso italiano)

Lutto nel mondo della musica italiana, è scomparso all’età di 70 anni Franco Ceccarelli, storico fondatore – insieme a Maurizio Vandelli – della famigerata Equipe ’84. La fine è arrivata improvvisa nelle prime ore del 21 Dicembre.

La notizia della morte è stata ufficializzata dal comune di Modena, città dove è nato e deceduto l’artista. Il sindaco Giorgio Pighi, ha commentato affranto l’accaduto, ricordato l’importanza del musicista dicendo: “La perdita è dolorosa per me e per la città, di quel dolore particolare che accompagna la perdita di un artista, ci resta la sua musica, che ha continuato a suonare fino all’ultimo, portando sempre freschezza e gioia di vivere in giro per l’Italia e oltre confine, senza mai perdere il legame con la sua Modena”.

Invece Roberto Alperoli, l’assessore alla cultura, aggiunge:“Dalla campagna di Paganine, tra la nebbia e qualche fiocco di neve, la sua morte improvvisa e’ stata una fitta acuta di dolore, ma e’ di quelle che, come la sua vita, portano germogli. Le sue canzoni con l’Equipe hanno cambiato il volto di questa citta’ e dell’Italia con leggerezza, hanno accompagnato e favorito trasformazioni sociali, attraversato generazioni”.

Equipe 84: è morto Franco Ceccarelli

Franco Ceccarelli, oltre  al contributo che aveva dato con l’Equipe 84, suonando come chitarrista dal 1962 al 1979, divenne autore e produttore discografico, lavorando con Pierangelo Bertoli per per i dischi “Il centro del fiume” e “S’at ven in meint”, senza dimenticare la collaborazione con i Nomadi per le canzoni come “Sera bolognese”.

Equipe 84: è morto Franco Ceccarelli

Tra le altre cose, Franco Ceccarelli nel 1996 realizzò il libro “Io ho in mente te. Storia dell’Equipe 84″ , dove ripercorse con i suoi ricordi i gloriosi anni del suo complesso.

Equipe 84: è morto Franco Ceccarelli

Ha continuato a scrivere musica per il teatro, cinema e tv, ma oggi non resta che il dolore e il ricordo delle splendide canzoni come : “Io ho in mente te”, “Un angelo blu” e “Tutta mia la città”.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti