Micheal Jackson: il “Re del Pop” rivive in un film di Spike Lee

Spike Lee dedica un documentario alla memoria di Micheal Jackson. Il lungometraggio sarà incentrato sulla lavorazione dell'album "Bad".

di Francesco Giuseppe Ciniglio 12 luglio 2012 15:15

Spike Lee omaggia Micheal Jackson per festeggiare i 25 anni dall’uscita dell’album “Bad”. D’altro canto, Jacko è una delle star preferite del regista di colore. Tempo di omaggi per il “Re del pop”, basti pensare che, appena qualche settimana fa, è giunta la notizia dell’uscita di un box set, che prenderà il nome di “Bad 25”.

Il box conterrà 3 cd e 1 dvd del famoso live di Wembley. Tornando alla pellicola di Spike Lee, il regista ha dichiarato di essere giunto ormai alle fasi finali del documentario dedicato a Jacko.

Il fim sarà incentrato per la maggior parte sulla lavorazione dell’album “Bad” e sul tour mondiale dell’artista. La notizia è stata resa nota dal magazine americano “Rolling Stone”, che tra l’altro ha reso noto che il documentario comprende 40 interviste realizzate dallo stesso Spike Lee, che ha filmato i collaboratori del Re del Pop.

Senza contare le interviste ad artisti come Sheryl Crowe e Kanye West. Intervistato in merito al film, il regista ha manifestato tutto il suo entusiasmo, poichè grazie al suo progetto, sarà finalmente possibile comprendere come è stato partorito un capolavoro della discografia mondiale, un album che ancora oggi, a distanza di 25 anni, viene ricordato dai fans di tutto il mondo.

Il regista ha poi confessato di sentirsi molto di più di un fan di Jackson, avendo avuto la possibilità di collaborare con lui. Il desiderio del regista è dunque quello che l’eredità artistica e ricordo di Micheal siano rispettati.

Non resta che attendere il frutto del talento del regista. Del resto quando genio e passione si incrociano è lecito aspettarsi un capolavoro.

D’altra parte chi meglio del regista afro-americano poteva narrare le gesta del Re del pop? Tra l’altro non è la prima volta che Lee si imbatte in un progetto simile. Già nel 2009, infatti, il regista aveva prodotto “This is it”, un montaggio con i momenti più emozionanti della carriera dell’artista.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti