Tupac risorto e “riucciso”: il “King” del rap muore nuovamente, Video

A volte la fine di un business rappresenta anche la morte di un sogno, anche se "virtuale".

di Francesco Giuseppe Ciniglio 12 settembre 2012 18:47

Tupac è risorto ma l’hanno ucciso nuovamente. Nessuna fantasia, ricordate il Festival di Coachella? Un ologramma aveva fatto rivivere 2Pac, lasciando tutti a bocca aperta. Si pensava già ad un tour, ma purtroppo le cose non andranno come sperato dai milioni di fan del rapper.

La Digital Domain, che per chi non lo sapesse è l’azienda che produce l’ologramma, ha dichiarato bancarotta. La notizia ha fatto il giro del mondo, anche perché non ci si aspettava un fallimento da una società che sembrerà più che solida, senza contare la presenza di James Cameron in qualità di azionista di maggioranza.

L’azienda oltre all’ologramma di Tupac aveva realizzato altri progetti prestigiosi, come la serie “Transformers”, gli effetti speciali del film “Pirati dei Caraibi” e ovviamente “Titanic”, uno dei film più visti della storia del cinema, girato dallo stesso James Cameron.

Nonostante i prestigiosi lavori l’azienda si è però ritrovata a secco, avendo contratto molti debiti. La società era divenuta pubblica solo alcuni mesi fa e le sue azioni erano cresciute a dismisura nei giorni dell’apparizione dell’ologramma del rapper statunitense.

Un successo strepitoso, basti pensare che il video dell’ologramma che si esibiva di fianco a Snoop Dogg fece registrare qualcosa come 18 milioni di visitatori in poco più di 48 ore, pertanto nessuno si aspettava questo crack finanziario.

Ora è giunta la richiesta di bancarotta e l’accordo per cedere la società a fondo privato per quindici milioni di dollari.

Insomma è come se 2Pac morisse di nuovo, anche se si tratta di un semplice ologramma. Nessuna sparatoria e guerre tra gang stavolta, anche perché siamo di fronte ad una proiezione, ma un parallelo tra l’omicidio di allora e quello “virtuale” di oggi lo troviamo comunque, dato che anche stavolta il “business” ha avuto la meglio sui sogni, questa volta non di Tupac ma di James Cameron e dei fans del rapper che sognavano di poter godere nuovamente dello spettacolo offerto al Coachella Festival.

Nonostante ciò le attività della Digital Domain dovrebbero ancora proseguire, almeno fino alla conclusione della post-produzione del lungometraggio basato sul libro “Ender’s game”, che verrà distribuito nelle sale a novembre 2013.

Tupac risorto e “riucciso”: il “King” del rap muore nuovamente, Video

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: 2pac · tupac
Commenti