Amy Winehouse: pubblicazione di due nuovi album? 40 i brani inediti

La defunta Amy Winehouse avrebbe inciso 40 pezzi inediti prima della morte. Ad annunciarlo è suo padre Mitch, che sembra propendere per la pubblicazione.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 6 luglio 2012 16:13

La carriera discografica di Amy Winehouse continuerà ancora a lungo, almeno stando alle dichiarazioni del padre della defunta cantante che ha annunciato l’uscita di due album postumi.

Mitch Winehouse , ex tassista che ha ereditato l’immenso patrimonio lasciatole dalla figlia si dimostra essere sempre più interessato al mondo della discografia, mostrandosi del tutto in contraddizione rispetto a delle dichiarazioni eseguite un anno fa, in cui all’uscita di “Lioness: hidden treasures” parlò di quanto fosse stato difficile pubblicare quell’album e che non avrebbe più concesso il permesso per l’uscita di nuovi album.

Insomma ultime parole famose come si suol dire, che dopo la scomparsa di sua figlia è divenuto il “boss” dell’ente beneficio fondato dalla cantante “Amy Winehouse Foundation”. Come se non bastasse, Mitch ha da poco pubblicato un libro in cui parla della defunta cantante.

Al di là dei possibili giudizi morali sul padre della Winehouse, quello che sembra interessare i fan al momento, è che ci sarebbe moltissimo materiale del tutto inedito, tant’è che l’uomo ha spiegato alla BBC che starebbe valutando, insieme al suo staff, la pubblicazione di due album.

Si parla di almeno quaranta tracce tra inediti e cover. Difficile capire come la prenderanno i tanti fan di Amy, che temono in un album “succhiasoldi”. Mitch dal canto suo ha dichiarato che non pubblicherà materiale di bassa qualità.

I pezzi di cui parla l’ex tassista sarebbero dunque il frutto di materiale che la Winehouse aveva inciso prima della sua tragica fine?

Per conoscere la verità bisognerà aspettare la pubblicazione degli album, anche se, al momento, nulla appare ancor certo.

Un omaggio a sua figlia o amore per il denaro? Cosa muove il padre dell’ultima “maledetta” passata a miglior vita? La speranza è che al di là del business, l’arte finisca con l’avere la meglio, anche perché è impossibile dimenticare il talento della Winehouse.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti