Azzurro, la canzone di oggi (VIDEO)

Brano interpretato da Adriano Celentano realizzato con le musiche di Paolo Conte ed il testo di Vito Pallavicini.

di Dario Russo 8 ottobre 2012 23:37
Adriano Celentano - Azzurro

Il molleggiato è un cantante che oramai non ha bisogno di presentazioni data la sua straordinaria carriera che lo ha portato ad essere uno showman completo, grazie ai suoi grandi successi in qualità di cantante e di attore (vinse un David Di Donatello nel 1980). Passano gli anni ma la sua freschezza resta immutata riuscendo ad essere ogni volta più attivo in campo artistico, ma rimanendo sempre fedele a se stesso e al mito del ragazzo della via Gluck.

Forse è anche per questo motivo che il suo resta un personaggio senza tempo, con la capacità di unire più generazioni.

Tra le innumerevoli canzoni che ha interpretato c’è soprattutto Azzurro, brano inciso nel 1968 e pubblicato nel 45 giri insieme ad Una carezza in un pungo.

Azzurro, la canzone di oggi (VIDEO)

La canzone venne realizzata dal testo di Vito Pallavicini insieme alle musiche di Paolo Conte e Michele Virano, il successo fu assicura rato.

Il brano è diventato un grande classico nella storia musicale italiana ed ha avuto infinite rivisitazioni. Prima di tutto proprio Paolo Conte l’ha proposto svariate volte nei suoi live, poi è da ricordare la versione di Fiorello del 1991 nell’album Veramente Falso, oltre che quella dei Folkabbestia all’interno del proprio disco d’esordio Breve saggio filosofico sul senso della vita.

Ad onor di cronaca va citata anche la simpatica, quanto inusuale, versione di Renzo Arbore nel film Il Pap’occhio, in cui il divertente coro della Premiata Fabbrica Il Pernacchio (in cui spicca Lorenzo Spadoni), la canta a bocca chiusa, tutta contornata pernacchie.

Il 45 giri in cui fu incisa Azzurro è uno dei pochissimi casi in cui anche la canzone del lato B (in questo caso Una carezza in un pugno), riesce ad avere un grande successo. Infatti, a suo tempo si era soliti mettere la “hit” sul lato A, lasciando l’altra parte al pezzo non destinato al grande impatto mediatico.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti