Green Day: nuovo album, Billie Joe intervistato da Rolling Stone

Billie Joe Armstrong parla del nuovo disco dei Green Day "Uno! Dos Trè! in un'intervista rilasciata a Rolling Stone.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 21 giugno 2012 21:00

Billie Joe Armstrong si racconta a Rolling Stone Usa, sul tema che in questi giorni sta appassionando i milioni di fan dei Green Day disseminati in ogni parte del globo terrestre, ovvero l’uscita dell’album trilogia “Uno!Dos!Tré!

L’album dei Green Day sarà nei negozi di dischi a partire da Settembre e viene considerato dalla stessa band una sfida importante, anche a livello commerciale.

A sua parziale “discolpa”, Armstrong ha dichiarato che le canzoni continuavano ad affollarsi nella sua testa, fino ad arrivare all’esigenza di un album triplo.

Il disco viene descritto dallo stesso Billie Joe come eterogeneo, in grado di travalicare il genere punk. Egli ha dichiarato di aver cercato qualcosa di maggiormente incisivo, qualcosa a metà strada tra i Beatles prima maniera e gli Ac/Dc, tuttavia, la trilogia suona “garage”, quasi a rassicurare i fan di lunga data.

Il front-man dei Green Day ha poi parlato della necessità della band di migliorarsi, discostarsi dalle recenti produzioni, esplorare.  Non a caso il suono delle chitarre è stato cambiato, rinunciando ad un’amplificazione “totale”.

Armstrong ha descritto il pezzo “Kill the Dj” come qualcosa di vicino ad un pezzo dance, almeno stando ai gusti dei Green Day, qualcosa a metà strada fra Genius of Love dei Tom Tom Club e Sex & Drugs & Rock & Roll di Ian Dury.

A sorprendere anche la canzone 99 Revolutions, piena zeppa di riferimenti al movimento Occupy. A tal riguardo, il front man della band Usa ha dichiarato di sentrsi come la gente comune, pur facendo parte dei cosidetti privilegiati.

Secondo Armstrong, gli anarchici spesso dimenticano che polizia e carabinieri hanno le medesime problematche di tutti loro, finendo col far confusione, accanendosi con chi cerca di sopravvivere. Mancano ancora due mesi all’uscita dell’album, dopodichè i fan della punk band Usa potranno godere di questa fantastica trilogia. L’attesa verrà ripagata?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti